Calcio | Serie B

Pro Vercelli: a Frosinone una sconfitta che ridimensiona obiettivi ed ambizioni

In Ciociaria si è vista una squadra più viva rispetto alle ultime uscite, ma gli errori di Russo non hanno portato punti. E sabato c’è la capolista Carpi.

VERCELLI - La gara di sabato a Frosinone ha inflitto alla Pro Vercelli la seconda sconfitta consecutiva in campionato che allontana ancora di più gli uomini di Scazzola dalla zona playoff, anche perché proprio il Frosinone ha portato ad 8 lunghezze il vantaggio sui piemontesi, e Spezia, Pescara e Perugia hanno vinto scavalcando e tenendo a distanza la Pro. Rispetto al ko casalingo col Cittadella di una settimana prima, quello dello stadio Matusa è stato meno scialbo, la Pro Vercelli ce l’ha messa tutta per raddrizzare l’incontro ed ha creato occasioni a ripetizione nonostante l’assenza di Marchi in attacco. Luppi ha trovato la sua prima rete in campionato ed ha propiziato quella di Castiglia, inoltre il portiere del Frosinone Zappino è stato uno dei migliori in campo. Purtroppo per la Pro Vercelli, però, altrettanto bravo non è stato l’estremo difensore piemontese Russo, colpevole su almeno due delle tre reti dei laziali, impedendo a Di Roberto e compagni di raggiungere almeno il pareggio.

SINGOLI - A proposito di Di Roberto, l’ex fantasista di Cittadella è Varese è stato fra i migliori in campo dopo il suo ingresso dalla panchina, ha dato una scossa alla squadra e si è reso assai pericoloso. «Ci abbiamo provato in tutti i modi - ha detto con rammarico Di Roberto - ma purtroppo il loro portiere le ha prese tutte. Giocando così, però, sono convinto che torneremo a fare punti molto presto e dobbiamo provarci già da sabato». Già, anche se sabato allo stadio Piola arriverà la capolista Carpi, reduce da una serie di pareggi a reti bianche che hanno leggermente assottigliato il vantaggio su Bologna ed Avellino, ma pronta a riprendersi a Vercelli quanto lasciato per strada ultimamente. Contro gli emiliani tornerà il bomber Marchi dopo le due giornate di squalifica, coincise con altrettante sconfitte, e tornerà il capitano Scaglia, anch’esso fermato dal giudice sportivo nell’ultima gara. Con ogni probabilità verrà confermato Luppi in attacco dopo il gol di Frosinone ed una prestazione che lascia ben sperare per il futuro dell’ex modenese, apparso ben calato negli schemi di Scazzola, volitivo e finalmente anche produttivo in zona gol.