16 agosto 2017
Aggiornato 14:30
Fiera in Campo

«Noi mettiamo la faccia perché il riso abbia la sua»

Da venerdì a domenica il chicco di riso a Vercelli diventa seme di rivoluzione e trasformazione sociale, ma anche re della tavola in un fenomenale cooking show stellato.

Fiera in Campo (© )

VERCELLI - L'evoluzione della Fiera in Campo da esposizione agricola a momento di approfondimento tecnico e scientifico e di confronto diretto tra produttori e consumatori continua. Per il 2015  il tema centrale scelto per animare la tre giorni che porta a Vercelli 20mila visitatori e 220 espositori è la difesa del riso. I giovani di Confagricoltura Vercelli e Biella guidano la partita insieme ai colleghi delle aree risicole di Novara, Pavia, Milano, Verona e Cosenza, presentando una serie di argomenti di estrema attualità ed interesse che coinvolgono trasversalmente produttori, consumatori, ambiente ed etica, e mettendo sul piatto un nuovo concetto di imprenditorialità sana e funzionale per tutti. Il «pacchetto riso», così l'hanno chiamato,  si dedica in modo particolare all'annoso problema del «finto riso biologico», approfondito in televisione da Report nella puntata del 14 dicembre scorso, che si presenta sotto forma di prodotti commercializzati come italiani pur non essendolo, e come biologici, anche qui senza averne le qualità. Si fa quindi indispensabile un maggior rigore nell'etichettatura, che permetta per il riso la stessa forma di tracciabilità sulla provenienza già in atto per la carne. Lo slogan «Noi mettiamo la faccia perché il riso abbia la sua», coniato dai giovani di ANGA sarà il titolo di una tavola rotonda in materia prevista per sabato mattina, a cui parteciperà anche il presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi.

Sul piano dell'etica entra in gioco anche La strada del riso vercellese di qualità, l'associazione venerdì presenterà le sue attività con l'ausilio di Michelangelo Pistoletto, che ufficializzerà a Fiera in Campo il progetto «terzo paradiso-coltivare la città».

Questo per addetti ai lavori. Ma non mancano però gli appuntamenti per curiosi e profani, perché Fiera in Campo è anche attrezzi agricoli, prove di mezzi in campo, e soprattutto enogastronomia da veri gourmet. Sabato e domenica da non perdere il Vercelli Rice Show, evento culinario che tra cucchiai e brodo, insegnerà i segreti del riso in cucina, grazie all'intervento di cuochi in arrivo da tutto l'italico stivale accompagnati dall'ausilio del giornalista-gastronomo Luigi Cremona. Ai fornelli anche Christian e Manuel Costardi i due giovani fratelli vercellesi che con la risotteria dell'hotel Cinzia si sono ritagliati una spazio nel cielo stellato di Michelin. Per i piccoli attivo nel week-end il «Rice Village for kids» con giochi e laboratori didattici.