Doppio Marchi, ma non basta

Pro Vercelli ribaltata a La Spezia

Pesante sconfitta dei piemontesi in Liguria: 5-2 nonostante il 2-0 iniziale firmato dal bomber vercellese. Gli uomini di Scazzola terminano la partita in nove uomini

LA SPEZIA - La Pro Vercelli dice addio ai sogni playoff in una primaverile serata di La Spezia e al termine di una partita rocambolesca e piena di colpi di scena, ed inizia ora ad avere paura di essere risucchiata in zona retrocessione perchè tre sconffitte nelle ultime quattro gare hanno fatto avvicinare chi era dietro ed ora lo spareggio salvezza è assai più vicino di quello che porta in serie A. E' stata una Pro Vercelli a due facce: grintosa e solida all'inizio con Marchi protagonista grazie ad una doppietta che lo porta in testa alla classifica dei marcatori con 15 reti e che sembrava indirizzare la partita verso gli uomini di Scazzola. Poi il tracollo con lo Spezia che pareggia in pochi minuti e trova anche altre tre reti che condannano la Pro Vercelli ad una sconfitta meritata e su cui riflettere a lungo, perchè gettare al vento un successo per pura e semplice dabbenaggine e per una dose troppo massiccia di nervosismo non è da squadra matura.

5 RETI SUL GROPPONE - La Pro Vercelli ha perso sonoramente a La Spezia ed è uscita dallo stadio Picco col morale sotto i tacchi, con 5 reti sul groppone e con una rabbia gestita male, uscita fuori nel modo più sbagliato che ha fatto chiudere la gara ai piemontesi con due uomini in meno per le espulsioni di Fabiano e Cosenza. La classifica ora è pericolosa, Scazzola deve trovare le chiavi per dare una scossa alla Pro Vercelli, ora invischiata nella parte bassa della classifica, nonostante la graduatoria sia molto corta; urge cambiare rotta e al più presto.