Calcio - Serie B

Pro Vercelli, parlano presidente e ds: «Siamo tutti con Scazzola»

Dopo la disfatta di La Spezia, le due più alte cariche della società piemontese scendono in campo e difendono l’allenatore.

VERCELLI - La sconfitta di martedì sera a La Spezia è stato un colpo pesantissimo, una scudisciata sulla schiena di una Pro Vercelli che ora rischia di barcollare e cadere fragorosamente a terra dopo una prima parte di stagione all’insegna della spensieratezza e dell’organizzazione, qualità che ne avevano fatto una delle più belle realtà del campionato. Nell’ultimo mese, viceversa, tre sconfitte in quattro partite ed una classifica che vede ridimensionare le ambizioni dei piemontesi ma che rischia anche di diventare preoccupante. Il momento è delicatissimo e proprio per questo, all’indomani del tracollo con lo Spezia, hanno preso la parola il presidente Secondo e il direttore sportivo Varini. «l nostro obiettivo era e resta la salvezza - ha ripetuto più volte Varini - probabilmente dovremo sudarcela più di quanto avremmo pensato, ma ce la faremo. Perché una squadra che gioca a calcio come giochiamo noi non può che riuscire a uscire da questa situazione. Sabato ci attende una partita importante, ma anche un’occasione in più per dimostrare che società, giocatori, allenatore e tifosi sono tutti dalla stessa parte». Perentorio anche il presidente Massimo Secondo, in particolar modo sulla posizione del tecnico Scazzola: «Lo diciamo solo per evitare speculazioni: qui nessuno ha mai pensato di cambiare la guida tecnica. L’allenatore si cambia solo quando non ha in mano il gruppo. Ma certamente non è questo il nostro caso, tutt’altro».

VERSO IL BRESCIA - Insignito di nuova fiducia, Scazzola prepara la decisiva sfida di sabato pomeriggio quando al Piola arriverà il pericolante Brescia in una partita che a questo punto diventa lo spartiacque della stagione. Mancheranno gli squalificati Fabiano e Cosenza, espulsi nell’assurda serata ligure, mentre Marchi e Luppi dovrebbero comporre il reparto d’attacco. Pesanti assenze per il Brescia di Calori che a Vercelli non avrà il portiere Arcari e l’attaccante Corvia, fermati anch’essi dal giudice sportivo dopo la gara persa dai lombardi in casa contro il Modena.