16 agosto 2017
Aggiornato 15:00
Acqua potabile

Il Vercellese non perde più acqua

Individuate e sanate perdite negli impianti di distribuzione nei Comuni vercellesi di Crescentino, Gattinara, Santhià e biellesi di Mongrando e Viverone

Riparate perdite sulla rete idrica (© )

VERCELLI - Complessivamente sono circa 2400 metri cubi di acqua al giorno (quasi 900 mila all'anno) che non andranno più dispersi. Tutto ciò grazie a una campagna di ricerca delle perdite condotta dalla Sii (Servizio Idrico Integrato Srl) a Crescentino, Gattinara, Santhià nel Vercellese e a Mongrando e Viverone nel Biellese. L'attività di ricerca ha interessato complessivamente circa 250 km di rete. Per individuare le perdite sono stati utilizzati geofoni, ricerca perdite digitali e correlatori elettronici. Grazie a questi strumenti è stato possibile rilevare l'esatta posizione di quasi 80 dispersioni nel sottosuolo.

RICERCA - La campagna di ricerca perdite è iniziata a giugno 2014 e si è conclusa nel mese di aprile. L'operazione ha permesso di ridurre in modo apprezzabile i volumi di acqua emunti nei comuni interessati, stimabile in circa 2400 mc al giorno. Il direttore generale della Sii, Alessandro Iacopino, ha dichiarato che «probabilmente faremo una seconda campagna a inizio del 2016. Abbiamo cominciato dalle perdite più grosse e poi, mano a mano, da quelle più piccole. C'è ancora del lavoro da fare, ma il grosso è stato fatto». Con questa operazione è stato possibile limitare i consumi non fatturati. Come esempio cita Santhià dove «siamo passati da 4300 mc al giorno a 3500 mc al giorno, quasi il 20% in meno, 800 mc che andavano persi a causa delle tubature. Abbiamo degli obiettivi da raggiungere in base al Piano d'ambito 2014-17 e uno di questi è proprio l'obiettivo di diminuire le perdite». Una percentuale di consumi non fatturati derivano da tanti fenomeni che possono insorgere sulla rete e non dovuti a perdite. In merito «saranno pian piano identificati nella seconda campagna di verifica. Probabilmente i comuni saranno divisi in distretti così da capire in quali settori si generano i maggiori divari tra consumi fatturati e consumi approvvigionati. A quel punto si interverrà con una ricerca più precisa».

DATI - A Crescentino sono stati controllati 75 km di condutture, riparate 13 perdite riducendo i consumi di 300 mc al giorno. A Gattinara le perdite sanate sono state 18 su 30 km di tubazioni diminuendo i consumi di ben 600 mc giornalieri. Anche a Santhià sono stati controllati 30 km di condutture e ripristinate 16 perdite con una riduzione dei consumi giornalieri di circa 750 mc. Le riparazioni sulla rete idrica di Mongrando ha coinvolto 56 km di condutture, dove sono state aggiustate 15 perdite e ridotte di 450 mc al giorno le dispersioni. Per Viverone, invece, le perdite riparate sono state 17 su 40 km di rete e hanno permesso di risparmiare 270 mc di acqua al giorno.