Sociale

Un reddito di sostegno locale a Vercelli

Adriano Brusco del Movimento 5 Stelle propone l'introduzione di un aiuto economico ai vercellesi in cambio di servizi utili alla città

Servizi utili alla città in cambio di sostegno al reddito
Servizi utili alla città in cambio di sostegno al reddito ()

VERCELLI - Offrire un sussidio a chi svolge servizi utili alla città di Vercelli. È questa, in sostanza, la proposta di Adriano Brusco, capogruppo del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle nel Comune vercellese. «Come è noto - spiega il consigliere - il Movimento 5 Stelle da tempo propone la legge sul reddito di cittadinanza in ambito nazionale». Nell'attesa che questa iniziativa possa diventare una realtà, Adriano Brusco invita il sindaco Maura Forte «a introdurre una sorta di reddito di sostegno locale, per i concittadini vercellesi, che per varie motivazioni si trovino in situazione di gravi difficoltà economiche». L'intenzione dell'iniziativa non è «fare del semplice assistenzialismo, ma creare una task force che possa svolgere servizi utili alla città di Vercelli. Ad esempio occupandosi di semplici compiti utili al decoro della città, in cambio di un sussidio di 250 euro». Propone poi al primo cittadino vercellese la creazione di un tavolo tecnico e politico sul lavoro. La finalità è sviluppare insieme a «tutte le componenti attive, un piano di rilancio economico per la nostra città, così come era stato già chiesto un anno fa da tutta la minoranza».