Pubblica sicurezza

La Polfer di Vercelli ferma uomo con oltre 16 mila euro

Un'operazione che ha coinvolto la Polfer di Vercelli e di Milano, ha condotto al rinvenimento di un furto avvenuto nel cuneese

Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato ()

VERCELLI - Fermato con addosso oltre 16 mila euro in banconote, provento di un furto. Si tratta di un trentenne residente a Cerignola (Fg) rintracciato nella stazione ferroviaria di Milano Centrale grazie all'attività della Polfer di Vercelli e di Milano. L'operazione si è svolta lunedì 6 luglio a seguito di attività investigativa iniziata nelle prime ore del mattino. Gli operatori di Vercelli erano in servizio di scorta a bordo di un treno partito da Torino. A un certo punto hanno rinvenuto uno zaino contenente circa mille euro in monete. Insospettiti, hanno avviato la ricerca del proprietario che, una volta individuato, è stato accompagnato negli uffici di polizia della stazione di Milano Centrale, dove ha dichiarato di essere diretto nel sud Italia per le vacanze. L'uomo, però, palesava evidenti segni di nervosismo e non ha saputo dare spiegazioni sulla provenienza del denaro.

Il denaro proveniva da un furto avvenuto la notte precedente
Sottoposto a perquisizione personale, sono stati rinvenuti poco più di 16 mila euro in banconote, oltre a un coltello a serramanico della lunghezza di 22 centimetri. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro. Le ulteriori indagini della squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Polfer per il Piemonte e la Valle d'Aosta hanno confermato che il denaro proveniva da un furto avvenuto la notte precedente, ai danni della biglietteria della stazione ferroviaria di Savigliano (Cn), a seguito del quale erano intervenuti i carabinieri di Savigliano. L'uomo, pregiudicato, è stato deferito all'autorità giudiziaria per furto aggravato, porto abusivo di arma e per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, a seguito dei comportamenti tenuti nei confronti del personale di polizia operante.