21 settembre 2017
Aggiornato 16:00
Salute

Vercelli si difende dall'Ambrosia

Negli ultimi anni la diffusione di questa pianta è aumentata e ora si cerca di contrastarla per limitare gli effetti allergici che può provocare

Ambrosia (© )

VERCELLI - Provoca allergia con effetti sulla respirazione. È la pianta di Ambrosia, un'infestante che annualmente fiorisce nel periodo compreso tra agosto e ottobre. Per contrastare gli effetti negativi per la salute provocati dal suo polline, l'amministrazione comunale di Vercelli ha disposto alcune misure per limitare la diffusione della pianta. In merito ha prorogato la validità dell'ordinanza emanata nell'agosto dello scorso anno.

ORDINANZA - La necessità di un'operazione di contenimento del proliferare della pianta infestante è legato proprio all'aumento della sua diffusione avvenuto negli ultimi anni. Complice di questa diffusione è la disponibilità di terreni incolti, aree verdi abbandonate, aree industriali dismesse, cantieri edili aperti per lunghi periodi. La manutenzione delle aree verdi e in particolare lo sfalcio di quelle incolte può impedire la fioritura dell'Ambrosia e, di conseguenza, il rilascio di polline nell'aria. Da parte sua il Comune di Vercelli dispone l'esecuzione di interventi di pulizia e taglio per le aree pubbliche. Per quanto riguarda le proprietà private, invece, l'ordinanza prevede che siano i proprietari, i conduttori o i responsabili delle stesse a dover vigilare sull'eventuale presenza della pianta. Nel caso non sia possibile accedere alla zona per il taglio dovranno essere portate avanti azioni di diserbo. La cittadinanza vercellese viene anche invitata a fare periodica e accurata pulizia e curare i propri terreni provvedendo, eventualmente, alla semina di colture a prato o trifoglio, che contrastano lo sviluppo dell'Ambrosia.