All'insegna dell'ecologia

Le feste di SanthiÓ saranno ecocompatibili

Emanato un regolamento per ridurre l'impatto ambientale delle feste e delle manifestazioni, limitando l'uso di materi prime non riciclabili

Addio ai piatti e alle posate in plastica
Addio ai piatti e alle posate in plastica ()

SANTHIÀ - Da oggi in poi le feste di Santhià saranno all'insegna dell'ecologia. L'amministrazione comunale santhiatese, guidata dal sindaco Angelo Cappuccio, ha emesso un regolamento per ridurre l'impatto ambientale delle manifestazioni che si svolgono in città.

FINALITÀ - Il regolamento sulle «ecofeste» si pone come primo obiettivo sensibilizzare la comunità e promuovere la consapevolezza della necessità di scelte e comportamenti virtuosi in campo ambientale, anche nei momenti di festa e divertimento. Lo scopo primario, pertanto, è utilizzare le feste, le sagre e le manifestazioni in genere come mezzo per incentivare la cultura ambientale dei partecipanti. A queste finalità educative si affiancano gli altrettanto importanti obiettivi di ridurre la produzione di rifiuti durante le feste, incrementare e valorizzare la raccolta differenziata e, in tale ambito, diminuire la percentuale di rifiuto secco residuale. Contestualmente, secondo il Comune, si otterrà l'aumento della quota di rifiuti il cui smaltimento risulta più economico e rispettoso dell'ambiente. In ultimo c'è il proposito di riuscire a limitare drasticamente l'uso di materie prime non riciclabili.

SINDACO - «Il regolamento è semplice e chiaro - ha commentato il sindaco Angelo Cappuccio -. Siamo tutti consapevoli che occorre andare avanti, migliorando sempre di più, in tema di rifiuti e quindi di differenziazione. Oltretutto non bisogna dimenticare che è un obbligo di legge e una buona differenziata ci aiuterà a tenere sotto controllo, e magari anche a diminuire, i costi che noi tutti siamo obbligati a pagare. Le ecofeste sono una realtà ormai ovunque e noi abbiamo già avviato la sensibilizzazione in tal senso con il Giobia Grass, per citare un esempio». Il regolamento mette l'accento sull'uso di stoviglie adeguate, meglio se riutilizzabili come quelle in ceramica, vetro, e metallo) e bottiglie con vuoto a rendere. Potranno comunque essere utilizzate anche le stoviglie in plastica monouso, ma gli organizzatori della manifestazione dovranno porre particolare attenzione al loro smaltimento. Nelle ecofeste l'ente organizzatore dovrà individuare anche la nuova figura del responsabile per la gestione dei rifiuti. Nell'ambito dell'organizzazione di una manifestazione, questa persona avrà la funzione di referente per il rispetto del regolamento. Anche la pubblicità degli eventi è stata contemplata nel regolamento. I manifesti, le locandine e tutti i materiali usati per reclamizzare le manifestazioni, se e quando possibile viene chiesto di usare carte riciclate.