Amministrazione

A Motta De' Conti si rinnova il parco giochi

Un intervento al parco giochi per bambini e dell'asilo non peserÓ sulle casse comunali grazie anche alla rinuncia dell'indennitÓ della giunta

Rinnovamento per i parchi gioco dei bimbi
Rinnovamento per i parchi gioco dei bimbi ()

MOTTA DE' CONTI - Il parco giochi per bambini sarà messo in sicurezza e adeguato alle nuove normative grazie alla rinuncia delle indennità da parte della giunta comunale. L'intervento è stato inserito nel bilancio di previsione 2015 approvato durante il consiglio comunale di lunedì 13 luglio.

INVESTIMENTO - Il valore complessivo del progetto è di 30 mila euro. La metà di questo importo è stato finanziato totalmente da un contributo del Consorzio dei Comuni. «La cifra rimanente - spiega il sindaco Emanuela Quirci - deriva, in parte, dall'avanzo di amministrazione dello scorso anno. La parte residuale è stata ricavata grazie alla rinuncia dell'indennità dai membri della giunta comunale che, anche quest'anno, ha fatto risparmiare al Comune ben 18 mila euro. In questo modo non è stato necessario accendere nessun mutuo per l'intervento, i cui lavori partiranno all'inizio di settembre». L'intervento riguarderà la messa in sicurezza e l'adeguamento alle nuove norme del parco giochi per bambini, la messa in sicurezza e adeguamento dei giochi del cortile dell'asilo e interventi sull'edificio scolastico.

CONSIGLIO COMUNALE - Durante il consiglio comunale sono stati affrontati diversi punti all'ordine del giorno, tutti legati all'approvazione del bilancio di previsione e sono state deliberate le aliquote Tasi, Irpef e Imu. Per quanto riguarda Imu e Irpef le aliquote sono rimaste invariate, mentre l'aliquota Tasi è stata abbassata passando dal 3 per mille dello scorso anno al 2,5 per mille. «Riguardo ai servizi a domanda individuale - conclude il primo cittadino di Motta de' Conti - garantiremo il prescuola, il doposcuola e la mensa scolastica. Siamo riusciti a mantenere a 2 euro il costo del buono pasto per tutti i bambini che frequentano le scuole. Credo che nessuna scuola nel circondario possa vantare un costo così basso».