16 agosto 2017
Aggiornato 14:30
Cronaca

Aspetta il treno a Santhià ma lo rapinano: è il secondo caso

Arrestati dai carabinieri 4 giovani stranieri il 23 gennaio scorso hanno derubato un 19enne biellese alla stazione ferroviaria nel Vercellese. Nei giorni scorsi la Polfer aveva denunciato un minorenne per fatti analoghi

Carabinieri (© )

SANTHIA' – Arrestati dai carabinieri quattro giovani stranieri per rapina: il 23 gennaio scorso hanno derubato un 19enne biellese alla stazione ferroviaria di Santhià. Nei giorni scorsi la polizia Ferroviaria del paese fra Biellese e Vercellese aveva denunciato un minorenne per fatti analoghi.

I militari hanno stretto le manette ai polsi di S.N. e S.G., 19enni marocchini, R.G., coetaneo albanese, e un minorenne nord africano, tutti residenti in provincia di Cuneo e gravati da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio. Secondo il racconto della vittima, i quattro, più un altro che è riuscito a non farsi prendere, hanno accerchiato il giovane per poi minacciarlo e farsi consegnare un orologio, lo smartphone e pochi euro in contanti. Una volta fuggiti il ragazzo derubato è riuscito a chiamare i carabinieri, che dopo brevi indagini hanno fermato il gruppetto. All'arrivo degli uomini dell'Arma i 4 hanno tentato di disfarsi della refurtiva gettandola fra i binari ma ormai il cerchio si era chiuso.

La refurtiva, dal valore di circa 600 euro, è stata riconsegnata al legittimo proprietario, i tre maggiorenni sono stati ristretti nella casa Circondariale di Biliemme mentre il minore al Ferrante Aporti di Torino.