16 agosto 2017
Aggiornato 15:00
L'evento

Anche quest’anno, Santhià aderisce a «M'illumino di meno»

Il sindaco Cappuccio: «L’adesione è completamente gratuita e presuppone che il Comune e i cittadini prendano coscienza di atteggiamenti che possono contribuire al risparmio di energia, alla produzione di energia pulita e alla conservazione dell’ambiente».

SANTHIÀ - Il Comune di Santhià aderisce anche quest’anno, venerdì 19 febbraio, all’iniziativa nazionale M’illumino di Meno 2016, Dodicesima Giornata del Risparmio Energetico, ovvero la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sul Risparmio Energetico proposta da Caterpillar Radio2 - #MilluminoDiMeno.

«L’adesione a ‘M’Illumino di meno’ è completamente gratuita e presuppone che il Comune e i cittadini prendano coscienza di atteggiamenti che possono contribuire al risparmio di energia, alla produzione di energia pulita e alla conservazione dell’ambiente – commenta il sindaco Angelo Cappuccio – Noi, come adesione simbolica, venerdì 19 dalle 17 alle 18 spegneremo le luci del Palazzo Comunale.  Siamo felici, soprattutto, di sottolineare che in realtà è da quando amministriamo Santhià che cerchiamo di operare in modo da favorire la riduzione degli sprechi, la mobilità sostenibile, la riduzione dei rifiuti e dei consumi energetici».

«Molti sono gli accorgimenti che vengono portati avanti come ogni giorno - osserva Angela Ariotti, vice sindaco e assessore all’Ambiente e Urbanistica - ad esempio, il progetto 'Un risparmio in comune' che riguarda anche il risparmio energetico, e poi la riduzione delle spese per le luminarie natalizie, la sostituzione delle vecchie lampade dell'illuminazione pubblica con luci a led. Cerchiamo soprattutto di operare in modo da favorire la riduzione degli sprechi e la mobilità sostenibile: ad es. abbiamo realizzato piste ciclabili, avviato la raccolta differenziata porta a porta sempre più attenta, aperto due 'case dell’acqua' e abbiamo intenzione di diffondere sempre di più anche la modalità di svolgimento delle manifestazioni in chiave più attenta all’ambiente».