Il caso

Borgo D'Ale, 300 episodi di violenza e di vera tortura

Pesantissime accuse da parte di Polizia e Finanza, che ieri hanno effettuato il blitz in una casa di riposo del paese.

Una delle diverse drammatiche immagini rese note dalla Questura
Una delle diverse drammatiche immagini rese note dalla Questura (Polizia di Stato)

BORGO D'ALE - Diciotto dipendenti della casa di cura «La Consolata» di Borgo d'Ale sono stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta per presunti maltrattamenti nei confronti degli anziani e dei disabili ospitati. I responsabili sono stati prelevati dal posto di lavoro nel corso di un blitz di polizia, carabinieri e Guardia di finanza. Gli episodi di violenza contestati sono oltre trecento.

PICCHIATI E UMILIATI - Gli anziani venivano presi a schiaffi, pugni, malmenati a volte con manici di scopa e chiavi, sottoposti a umiliazioni e vessazioni, addirittura costretti a giacere per terra e sentirsi calpestare. Le vittime accertate, precisa la Questura, sono dodici. 

Altro scatto diffuso dalla Polizia di Stato
Altro scatto diffuso dalla Polizia di Stato (Polizia di Stato)

IN QUESTURA - In alcuni casi pazienti malati psichici sono stati costretti a maltrattare ripetutamente altri pazienti, in altri casi pazienti sono stati chiusi a chiave nelle loro stanze, e sono stati lasciati lì nonostante le loro disperate richieste di aiuto. «Dietro a una facciata di funzionalità - scrive la Questura di Vercelli - si nascondeva un luogo di torture, soprusi e orrori». Nel corso dell'ispezione, all'interno dell'istituto, sarebbero stati prelevati anche numerosi documenti. La maggior parte degli arresti è stata effettuata all'interno della Residenza sanitaria per anziani. Alcuni dipendenti sono stati invece prelevati dalle forze dell'ordine nelle proprie abitazioni. La polizia ha eseguito undici custodie cautelari in carcere e sette arresti domiciliari.

Immagine di uno degli arresti di ieri
Immagine di uno degli arresti di ieri (Polizia di Stato)
Altro arresto del personale della Questura
Altro arresto del personale della Questura (Polizia di Stato)