22 agosto 2017
Aggiornato 07:00
Cronaca di Vercelli

Abusava di un minore (disabile). Arrestato e portato in carcere

Operazione della Polizia di Stato. In manette un uomo di 50 anni, di Napoli, residente in città. Vittima in una struttura protetta

VERCELLI - Personale della Polizia di Stato, dando esecuzione ad una misura della custodia cautelare in carcere, ha arrestato un uomo (A.S. classe 1966), nato a Napoli, residente a Vercelli. L'uomo è stato accusato di aver costretto, tra gli anni 2012 e 2014, un minore, di anni 14, del suo nucleo familiare, a compiere e subire atti sessuali di varia natura, approfittando della frequentazione domestica e della sua condizione di inferiorità fisica e psichica.

L'indagine
L’ordinanza è stata emessa dal Gip del locale Tribunale su richiesta del Pubblico ministero titolare dell’indagine, Davide Pretti, alla luce degli elementi raccolti dagli operatori di polizia, che hanno avviato scrupolose indagini, supportate anche da presidi tecnologici, a seguito delle richieste di aiuto da parte della vittima. Indagini che sono iniziate nel mese di novembre a seguito della segnalazione da parte di uno psicologo che aveva in incarico la povera vittima. L’arrestato è stato rintracciato nel pomeriggio di venerdì scorso mentre stava tornando a casa. Redatti gli atti di rito è stato condotto presso la Casa circondariale di Vercelli a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il minore attualmente si trova in una struttura protetta al fine di salvaguardare il suo benessere e a garantire il suo totale recupero.