21 settembre 2017
Aggiornato 23:00
Cronaca

Vercelli, rissa tra stranieri. Uno finisce all'ospedale

Provvidenziale intervento della Polizia di Stato, ieri, in via Manzone. Protagonisti diversi cittadini romeni con precedenti penali

VERCELLI - Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato è intervenuta in via Walter Manzone per le segnalazione di una grave rissa in corso tra un nutrito gruppo di persone. Intervenuti sul posto, la volante della Questura ed il Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato (presente a Vercelli per svolgere attività contro i furti in appartamento) hanno proceduto a fermare quattro cittadini di origine romena, classi 85, 93, 71 ed un minore del 2001, tutti noti alle FF.OO. e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona e per stupefacenti, per aver aggredito due fratelli, sempre di origine romena, classe 86 e 92. Sul posto anche una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri. Il motivo del «raid» punitivo pare essere riconducibile ad alcuni dissidi imprenditoriali emersi negli ultimi tempi. I sei, infatti, svolgono tutti attività economica nel settore delle vendite auto. Sul posto i poliziotti hanno anche rinvenuto una mazza da baseball di 60 cm e una spranga di ferro da cantiere edile di 125 cm utilizzate probabilmente durante la scazzottata. I quattro romeni (che hanno dei legami di parentela più o meno forti tra di loro), accompagnati in Questura, sono stati tutti indagati per rissa e porto di oggetti atti ad offendere. Uno degli aggrediti, dopo le cure mediche, ha avuto una prognosi di 6 giorni.