Provincia di Vercelli

Quarona, blitz della Polizia per gioco d'azzardo

Sequestrati mazzi di carte e fiches in un circolo del paese. Titolare nei guai, tra sanzioni e denunce all'autorità giudiziaria

(Diario di Biella)

VERCELLI - La Polizia di Stato, nell’ ambito di mirati servizi, atti alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica nonché  al contrasto del gioco d’azzardo nella prime ore del 26 novembre ha proceduto, su disposizione della locale Procura, alla perquisizione di un circolo privato sito nel comune di Quarona.  

L'operazione
L’attività investigativa, di Squadra Mobile e Divisione P.A.S.I. - Sezione Attività di Controllo – è iniziata nel mese di agosto mediante indagini atte al monitoraggio del circolo e dei suoi avventori al fine di accertare le attività svolte al suo interno. Questa attività d’indagine ha permesso di stabilire che all’interno dei locali si svolgevano numerosi tornei di poker, variante Texas Hold’em, il cui montepremi era costituito da somme di denaro. I tornei venivano organizzati mediante un calendario di eventi, il più delle volte pubblicizzato su pagine Internet, ed avevano frequenza giornaliera con, talvolta, la presenza di più orari di inizio. Si è accertato, inoltre, che, a volte, si erano svolti tornei che vedevano la partecipazione di numerosi giocatori. La sera dell’intervento gli operatori hanno sottoposto al vincolo del sequestro 7 tavoli da gioco professionale, 2550 fiches professionali di vari tagli, 5 mazzi di carte professionali per il gioco del poker, 3 bottoni Dealer tipici del gioco nella variante Texas hold’em.

Denunce
Il presidente del circolo veniva indagato per la violazione dell’articolo 718 del Codice Penale (esercizio del giuoco d’azzardo) e dell’articolo 110 del T.U.L.P.S. per la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti emessa dal Questore della Provincia di Vercelli. Infine il Circolo veniva sanzionato per la violazione degli articoli 180 Regolamento esecuzione T.U.L.P.S. per aver omesso l’esposizione dello stralcio delle leggi di Pubblica Sicurezza, articolo 6/2 quater del D.L. 117/07 per l’omessa esposizione delle tabelle alcolemiche nonché della strumentazione per la rilevazione del tasso alcolemico e l’articolo 7 della L. 584 del 1975 per violazioni in materia di controllo sul divieto di fumo. L’importo totale delle sanzioni amministrative ammontava ad euro 2.140 euro. Sono in corso ulteriori accertamenti da sottoporre al vaglio del P.M. titolare dell’indagine in merito alla partecipazione al giuoco.