Vercelli

Al Museo Leone si stampa come faceva Gutenberg

Domenica 19 marzo alle 15 il secondo appuntamento della neonata rassegna «Officine Museo Leone» dedicati al mondo delle arti e delle tecniche per imparare a lavorare «con la mente e con le mani»

Al Museo Leone la stampa a caratteri mobili di Gutenberg
Al Museo Leone la stampa a caratteri mobili di Gutenberg ()

VERCELLI - Immaginate di trovarvi nell’antico laboratorio tipografico dove, nel 1455, Johannes Gutenberg realizzò una delle più importanti e affascinanti invenzioni che siano mai state compiute: la stampa a caratteri mobili. Domenica 19 Marzo 2017 dalle 15, al Museo Leone di Vercelli, Alfredo Ghidelli, maestro dell’antica arte della stampa porterà indietro le lancette del tempo per un’avventura a colori da vivere tra carte, inchiostri, torchi e caratteri mobili.

«Stampando come Gutenberg»
E' il secondo appuntamento della neonata rassegna Officine Museo Leone, una serie di eventi che durante l’anno cercheranno di mettere alla prova grandi e bambini attraverso speciali attività dedicate al mondo delle arti e delle tecniche per imparare a lavorare «con la mente e con le mani» guidati da artisti e artigiani che ancora conoscono e tramandano i loro segreti. Un pomeriggio, quello di domenica 19, durante il quale il tempo passerà scandito da movimenti studiati per costruire il proprio libro e manifesto tipografico. Passando dalla composizione di un testo con i caratteri mobili in legno e grazie ad un antico torchio si potrà sentire la carta che accarezza l’inchiostro mentre tutti i partecipanti realizzeranno il proprio manufatto artistico.

Per partecipare
Come tutti gli appuntamenti di Officine Museo Leone il laboratorio è dedicato agli amici di ogni età, bambini, ragazzi e adulti che potranno vivere, raccontare e conservare il ricordo della più grande invenzione dell’ingegno umano. Inoltre tanti antichi strumenti da poter vedere e toccare, testimonianza storica irripetibile. Ogni partecipante conserverà il proprio elaborato come ricordo dell'esperienza. In occasione della festa del papà, per tutti i padri che con i propri figli parteciperanno all’iniziativa ingresso a prezzo ridotto. Per l’occasione, si potrà scoprire dal vivo e di persona come erano fatti e scritti questi primi libri a stampa grazie ad una piccola selezione di preziosi incunaboli (ovvero i primissimi libri dati alle stampe tra l’invenzione di Gutenberg e la fine del Quattrocento) direttamente provenienti dalla biblioteca antica di Camillo Leone che di queste vere e proprie opere d’arte a stampa fu un grande collezionista. La prenotazione è obbligatoria telefonando al 348.3272584 (Servizi educativi del Museo Leone).