Vercelli

Rubano cosmetici. Denunciati quattro romeni

Da un controllo emerge il furto di molti prodotti, per un valore complessivo di circa 800 euro

I fatti sono di lunedì
I fatti sono di lunedì (Diario di Biella)

VERCELLI - Alle ore 14 di lunedì 20 marzo una Volante della Polizia di Stato, mentre transitava in corso Prestinari, ha notato un’autovettura sospetta in sosta, con quattro soggetti a bordo, due donne e due uomini, tutti classe 1990 e 1991, nati e residenti a Bucarest, in Romania. Dal controllo di questi ultimi, si è accertato che a carico di uno di essi era attiva una segnalazione, perché soggetto dedito a reati predatori. Nel frangente, l’individuo in argomento si mostrava subito alquanto nervoso, tanto da far presumere agli operanti che potesse celare armi o strumenti di effrazione: pertanto veniva sottoposto anche a perquisizione personale, estesa anche al veicolo. Pur non avendo rinvenuto armi, all’interno del vano portabagagli dell’autovettura veniva trovata una valigia al cui interno vi erano numerosi prodotti cosmetici (valore complessivo circa 800 euro), per il cui possesso nessuno dei fermati era in grado di dare giustificazione. 

L'operazione
Grazie ad un spiccato spirito di osservazione, gli operatori hanno notato la presenza, vicino ad alcuni prodotti alimentari posseduti dalle persone, di uno scontrino fiscale dell’ipermercato Carrefour della Tangenziale Sud. Contattato il responsabile della sicurezza della struttura, presupponendo che anche il resto dei prodotti potesse provenire da tale attività commerciale, si apprendeva che poco prima, tra le corsie dell'Ipermercato, era stato notato un uomo vestito con una camicia bianca, smanicato nero, occhiali da sole, dall’età apparente di circa 30 anni, media corporatura, carnagione olivastra, aggirarsi tra le corsie della profumeria e prelevare dagli scaffali parecchie creme e make up riponendole nel cestello. Inoltre, sono state viste tra le corsie anche due donne vestite in modo appariscente, entrambe con capelli neri con la coda, carnagione olivastra, corporatura normale, che si avvicinavano all’uomo. I tre soggetti, tuttavia, avendo notato la presenza della sicurezza aziendale, si sono divisi. L’uomo, abbandonato il carrello, si è allontanato, mentre le donne hanno acquistato alcuni generi alimentari presso una cassa con operatore. Mostrati al responsabile i prodotti cosmetici rinvenuti all’interno della valigia, gli stessi sono stati riconosciuti come appartenenti all’ipermercato, cosa che è stata, successivamente, verificata con certezza grazie al controllo inventariale eseguito con appositi lettori. 

Autorità giudiziaria
I quattro soggetti, pertanto, sono stati deferiti in stato di libertà per i reati di cui agli artt. 624, 625 e 110 del C.P. in quanto si rendevano responsabili del furto di cosmetici presso l’ipermercato Carrefour.

Vercelli, 23 marzo 2017