16 agosto 2017
Aggiornato 15:00
Polizia di Stato

Completamente ubriaco in auto in giro per la città

Vercellese nei guai: via la patente e denuncia per i fatti avvenuti ieri tra corso Rigola e corso Bormida

VERCELLI - Alle ore 19 di ieri, venerdì 31 marzo, un automobilista proveniente dalla rotonda di Corso Rigola riferiva, alla sala operativa della Questura, che stava seguendo una BMW di colore grigio, comunicando la targa, e che la stessa auto stava sbandando vistosamente nel centro abitato di Vercelli in direzione Corso Bormida. Grazie alle indicazioni date dall’accorto e preciso utente della strada, la Polizia di Stato riusciva ad intercettare e a fermare l’autovettura, che presentava diversi danni sulla fiancata sinistra ed in particolare nella parte anteriore: la folle corsa terminava, dopo aver sbattuto su muretti e rotonde, in tangenziale.

Il protagonista
Il conducente, R.N.R., classe 1965 di Vercelli, da solo a bordo, appena sceso dall’ autovettura sin da subito manifestava una palese difficoltà di espressione verbale, difficoltà di coordinamento e deambulazione e pertanto veniva sottoposto alla prova per la verifica del tasso alcolemico  mediante etilometro. La prima prova eseguita dava esito positivo e tasso pari a 3.05 g/l ; la seconda prova addirittura di più con tasso pari a di 3.08 g/l. Il soggetto, tra l’altro, nei confronti del personale della Volante, per tutta la durata delle operazioni manteneva un atteggiamento ostile, poco collaborativo nei confronti degli operatori di polizia quasi a giustificare rabbiosamente il suo operato: la pattuglia procedeva a indagare R.N.R. ai sensi dell’art 186 del Codice della Strada e al ritiro della patente. Il veicolo veniva affidato alla proprietaria dell’auto, moglie dell’indagato, presente  nel corso di tutti gli  accertamenti espletati presso gli Uffici della Polizia Stradale, moglie che ha cercato più volte di portare alla ragione il marito, senza riuscirci.