30 maggio 2017
Aggiornato 05:30
Vercelli

Controlli della Polizia, contravvenzioni per 28 mila euro

Bilancio dei primi mesi di attività della divisione amministrativa della Questura: sequestrate 125 armi e identificate oltre 200 persone

VERCELLI - La Polizia di Stato di Vercelli ha svolto un’intensa azione di controllo degli esercizi commerciali per verificare il rispetto delle norme poste a presidio della sicurezza e a tutela della collettività. In totale la Questura ha effettuato, nel primo quadrimestre dell’anno,  il controllo di 38 esercizi elevando sanzioni pecuniarie per un importo di 28 mila euro. Tra i vari casi sono state riscontrate violazione di carattere sanitario o la somministrazione di alcolici dopo l’orario previsto dalle disposizioni vigenti.

Le operazioni
In particolare si è data attenzione al settore dei »compro oro», il cui giro di affari è notevolmente cresciuto negli ultimi anni a causa della crisi economica e della difficoltà finanziaria che ha colpito fasce sociali sempre più ampie e, in maniera particolare quelle più deboli. La necessità di privarsi dei beni personali per avere una fonte di  sostentamento espone al rischio di incappare in esercenti non corretti, oltre al fatto che la compravendita di oro si presta a fenomeni di ricettazione di preziosi provento dei reati di criminalità diffusa.

I numeri
I compro oro controllati sono stati 28, di cui 20 nel solo capoluogo; per quattro di essi è scattata la denuncia penale oltre alla sanzione amministrativa che ha comportato anche la sospensione della licenza e quindi la chiusura dell’attività; in tre casi per tre giorni e nell’altro di due. Le principali mancanze sono state quelle relative all’omessa registrazione delle operazioni di acquisto dell’oro, grave inadempimento perché tale condotta è idonea a mascherare la compravendita di metallo prezioso di incerta e sospetta provenienza. Tuttavia l’attività posta in essere dalla Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Vercelli ha messo in luce la sostanziale correttezza della quasi totalità degli operatori del settore.

Locali pubblici
Proficua l’azione di vigilanza di pubblica sicurezza su quei locali pubblici divenuti pericolosi e che sono stati chiusi temporaneamente dal Questore, con il provvedimento previsto dall’art. 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, per il verificarsi di gravi fatti : due gli episodi a Borgosesia e Santhià.

Armi
Molto intensa l’attività di controllo del possesso di armi con la sospensione o la revoca del titolo di possesso per chi ha omesso gli obblighi di comunicazione o di custodia. Sono state sequestrate una carabina e denunciate 4 persone, mentre ben 125 sono le armi ritirate per il venir meno delle condizioni di possesso.

Documenti
In totale, nel corso dei servizi sono state identificate 227 persone.