28 luglio 2017
Aggiornato 21:00
Teatro

Tutto pronto per EuroPuppetFestiValsesia 2017

Dal 25 giugno al 2 luglio, va in scena in ben otto comuni tra alta e bassa Valsesia, la decima edizione dello European Festival of Figure Theatre for Families and Adult

Arriva EuroPuppetFestiValsesia 2017 (© Elnur - shuttestock.com)

VALSESIA - Questa è la Decima Edizione di EuroPuppetFestiValsesia, l’ atteso appuntamento che apre l’estate valsesiana da 10 anni e che quest’anno, dal 25 giugno al 2 luglio, vede coinvolti i comuini di Balmuccia, Borgosesia, Campertogno, Civiasco, Cravagliana Scopa, Scopello e Varallo. Che ospiteranno 21 spettacoli complessivamente. A Varallo sono ubicati due degli spazi prestigiosi per le rappresentazioni ed i laboratori: il Palazzo dei Musei, sede della Pinacoteca e Palazzo Racchetti, sede della Biblioteca Civica «Farinone-Centa». EuroPuppetFestiValsesia è sempre stato e rimane un grande appuntamento per valorizzare il territorio Valsesiano, aprirlo all’Europa attraverso i burattini, i pupazzi, le figure in generale. Un appuntamento che ha valorizzato le zone montane, ha sviluppato un turismo teatrale unico intorno al festival, ha movimentato l’economia valsesiana in una settimana in cui non succedevano grandi cose ed era difficile portare gente sulle montagne. EuroPuppetFestiValsesia ha aggregato, riunito ed unito il popolo valsesiano sotto lo stesso obiettivo, i burattini. Ha socialmente contribuito alla conoscenza e all’aggregazione dei bambini, dei ragazzi, degli adulti e degli anziani. Ha portato in Valsesia compagnie da tutto il mondo, portando la Valsesia nel mondo e facendola conoscere innanzitutto agli italiani. La Valsesia è divenuta meta turistica per le nazioni che l’hanno conosciuta durante il festival ritornandoci a visitarla con più calma ed entusiasmo unico. Siamo diventati gli ambasciatori della Valsesia nel mondo.

Il piacere di stare insieme
EuroPuppetFestiValsesia ha recuperato, grazie anche al suo originalissimo buffet-forum, il piacere di stare insieme, di godere anche dell’arte culinaria italiana affiancandola all’arte antichissima delle figure. Ha messo insieme pubblico e attori, burattinai, ha aggregato e fatto conoscere compagnie tra di loro provenienti da tutto il mondo, contribuendo a sua volta a sviluppare scambi culturali ulteriori all’infuori di esso. Culture diverse e diversificate si sono aggregate, conosciute, sviluppate. In 10 anni il nostro festival ha fatto molto di più di quanto ha ricevuto dalle istituzioni, ha fatto un miracolo economico oltre che culturale e teatrale. La Bottega Teatrale ha sviluppato e creato un importante veicolo dimostrativo e pubblicitario per la Valsesia e per le Figure Animate.

Contro corrente
EuroPuppetFestiValsesia è sempre stato un festival contro-corrente perché la maggior parte delle rappresentazioni sono al chiuso per recuperare definitivamente ed attivamente le strutture teatrali o para-teatrali del territorio. Vogliamo ricordare che i festival Estivi si svolgono prevalentemente all’aperto con conseguenti incrementi anche dei budget. E laddove il nostro festival prevede rappresentazioni all’aperto prevede, ed ha sempre previsto, l’alternativa al chiuso per non annullare gli spettacoli e continuare a dare un servizio al proprio pubblico. Nella decima Edizione vuole continuare la sua espansione in Valsesia, coinvolgendo Borgomanero, Prato Sesia, Romagnano ed altre realtà meritevoli, fino ad arrivare ad Omegna.

I premi
Un festival popolare, fatto per il pubblico, che sarà chiamato a premiare anche nel 2017 due spettacoli. Mentre la direzione del Festival premierà il/la migliore attore/trice. Una giuria di adulti ed una  di ragazzi per altrettanti premi. Non è previsto nessun premio della critica o degli addetti ai lavori, i quali vogliamo siano semplici spettatori, speriamo divertiti. Le due compagnie vincitrici (Premio degli adulti e Premio dei Ragazzi) avranno il diritto di inaugurare il Festival l’anno successivo e di portare a casa una targa. Così come riceverà una targa l’attore o l’attrice che avrà il riconoscimento come migliore interprete e lo spettatore o famiglia che avrà assistito al maggior numero di spettacoli (Premio Fedeltà).

Il momento del gusto
Al termine delle rappresentazioni serali vi sarà un Buffet/Forum (cena/buffet) presso Ristoranti convenzionati della Valsesia a seconda della sede dell’ultima rappresentazione serale. Il Buffet/Forum è aperto a tutti gli spettatori ed agli artisti che si sono esibiti nella giornata per costituire una sorta di Forum informale, dove gli spettatori grandi e piccini possono interagire con gli artisti, parlare con loro delle loro esperienze e rivolgere loro ogni domanda pertinente il mestiere dell’attore di Teatro di Figura. Le compagnie potranno portare alcuni oggetti usati nella rappresentazione per meglio spiegare al pubblico intervenuto al Buffet/Forum la propria arte. Ma per la Decima Edizione il Buffet/Forum si svilupperà come ulteriore momento di rappresentazioni di brevi performance degli artisti presenti.

Workshop e laboratori
Il Festival avrà, inoltre, altri  laboratori per le famiglie all’interno della PINACOTECA di Varallo. La decima Edizione del Festival darà maggiore spazio al pubblico con un laboratorio teatrale per ragazzi e per adulti della durata di 7 giorni per preparare gli spettacoli del giorno di chiusura. Non vi sarà, quindi, il laboratorio sul Corto cinematografico e svilupperà contemporaneamente l’ Estate Ragazzi del Festival, aprendosi non solo al Territorio ma anche ai turisti che vengono apposta per seguire gli spettacoli. I ragazzi seguiranno i laboratori al mattino e gli spettacoli al pomeriggio e alla sera. Pranzeranno insieme con gli animatori ed in attesa degli spettacoli giochi di gruppi.  Info e costi: www.labottegateatrale.it