21 settembre 2017
Aggiornato 16:00
Questura di Vercelli

Vercelli, ruba il portafoglio ad un'anziana: arrestata dalla Polizia

Nella mattinata del 28 giugno agenti della Polizia sono intervenuti presso un noto supermercato cittadino in quanto un’anziana signora mentre stava raggiungendo le casse del supermarket per pagare la spesa si è accorta che il portafoglio era stato rubato.

Finisce in manette per furto ad un'anziana, è successo a Vercelli (© ANSA)

VERCELLI - Incessante, anche nel periodo estivo, l’attività di contrasto ai reati predatori nel capoluogo da parte dei poliziotti della Questura di Vercelli.
Nella mattinata del 28 giugno agenti della Squadra Mobile e della Squadra Volante della Polizia di Stato sono intervenuti presso un noto supermercato cittadino in quanto un’anziana signora (classe 1932), con problemi di deambulazione, mentre stava raggiungendo le casse del supermarket per pagare la spesa si è accorta che il portafoglio, tenuto all’interno della borsa appoggiata sul proprio deambulatore, era stato rubato. Accortasi di quanto avvenuto la coraggiosa e attenta anziana ha subito allertato il personale dell’esercizio commerciale indicando lei stessa l’autrice del furto; ciò, poiché negli instanti immediatamente precedenti la signora aveva già sorpreso la malvivente con le mani nella sua borsa, e l’aveva redarguita, gesto che, evidentemente, non ha indotto la ladra a cessare la propria attività criminosa.

La donna annovera precedenti per fatti analoghi
All’immediato arrivo dei poliziotti, chiamati dalla direttrice del supermercato, G.S., classe 69, nata e residente a Vercelli, che nei primi istanti si è detta totalmente estranea ai fatti, ha confessato di aver preso il portafogli della signora, approfittando di un suo attimo di distrazione. Successivamente ha condotto gli agenti lungo una corsia del supermercato, ove l’aveva nascosto. Infatti la donna, giunta allo scaffale sopra la quale vi erano poste delle confezioni di pasta, ha prelevato il portafoglio appena rubato e lo ha consegnato ai poliziotti intervenuti. Successivamente ha consegnato anche il denaro dell’anziana, che nel frattempo aveva occultato sulla propria persona.
G.S., che annovera precedenti di polizia e penali anche per fatti analoghi, è stata pertanto tratta in arresto. Così come disposto dal P.M. di turno, è stata sottoposta al regime della detenzione domiciliare presso la propria abitazione in attesa di direttissima. L’arresto è stato convalidato ed è stato disposto nei suoi confronti l’obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia Giudiziaria.