21 settembre 2017
Aggiornato 16:00
Questura di Vercelli

Vercelli: fermato per un controllo, arrestato dalla Polizia

Il controllo del nominativo alla banca dati delle FF.OO. dava esito positivo in quanto a carico del soggetto risultava esserci un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti perché condannato, con contestuale ordine di esecuzione.

Fermato per un controllo, arrestato dalla Polizia di Vercelli (© ANSA)

VERCELLI - Alle ore 12 del 4 luglio la pattuglia della Squadra Volante della Polizia di Stato procedeva, in corso Garibaldi,  durante un normale servizio,  al controllo di una Mercedes, di colore nero, con targa rumena, e dei suoi occupanti, quattro cittadini rumeni: tra questi gli agenti identificavano S. I. G., classe 1984,  nato e residente in Romania, ma di fatto domiciliato a Villata (VC).
Il controllo del nominativo alla banca dati delle FF.OO. dava esito positivo in quanto a carico del soggetto risultava esserci un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti perché condannato, con contestuale ordine di esecuzione emesso in data in data 28.12.2015 dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Milano, con una pena da scontare di mesi 10 e giorni 26 di reclusione ed un multa di 200,00 euro.

FONDAMENTALI I RILIEVI FOTODATTILOSCOPICI - Il provvedimento restrittivo era stato emesso per il reato di estorsione ex art. 629 c.p. commesso in data 12.5.2011 a Vigevano nei confronti di un parrocco di Corbetta (MI).
Sul provvedimento di cui sopra risultava tuttavia una data di nascita diversa, il 1954 anziché il 1984, per un probabile errore materiale: solo il fatto che il soggetto sia stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici e venisse fatta una comparazione da parte della Polizia Scientifica ha consentito di verificare la certezza dell’identità della persona. Il fotosegnalato, infatti, aveva il medesimo Codice Unico di Identificazione, presente sul provvedimento, e che viene dato a chi viene sottoposto a rilievi fotodattiloscopici, per superare il problema dei c.d. Alias che spesso vengono forniti dalle persone che girano sprovviste di documenti.
Terminati gli atti, lo stesso è stato associato al Billiemme.