Centrodestra

Tiramani (Lega): «Forte mandi a casa l'Assessore Nulli Rosso»

Il Segretario Provinciale della Lega Nord di Vercelli: «O forse questo PD non ha più persone in grado di amministrare? Di questo passo la Giunta e la Maggioranza finiranno come un’armata Brancaleone».

Paolo Tiramani, Segretario Provinciale della Lega Nord di Vercelli
Paolo Tiramani, Segretario Provinciale della Lega Nord di Vercelli (Lega Nord)

Riceviamo e pubblichiamo

VERCELLI - Chi fa Politica, non può permettersi la mancanza di autocontrollo, che pare caratterizzare il modo di farla invece dell’Assessore Nulli Rosso. Non è la prima volta che si lascia andare a battute infelici, ma questa volta ha passato il segno quando, ha voluto indirizzare  indirettamente alla nostra esponente Candeli, denominandola «balenottero», un dileggio per un presunto aspetto fisico, in un tristissimo post su facebook nel quale egli si vantava addirittura di aver aperto il 7 Luglio la piscina estiva ex-enal di via Tasso, un mese dopo quanto ci si sarebbe aspettato.

Ma Nulli Rosso nella sua posizione di Assessore, sta dimostrando quanto sia difficile per chi non ha i mezzi per farlo, amministrare bene la Città: è infatti l’Assessore in assoluto più contestato per le sue decisioni o meglio anche per le sue mancate o tardive decisioni. E le contestazioni non sono per il suo aspetto fisico o per un suo stato mentale, ma per fatti concreti di amministrazione. Dalla sua risposta pubblicata il 10 Luglio invece si capisce l’enormità del divario che esiste tra lui e il «mondo normale», per come egli non distingua tra la sfera della critica per fatti politici-amministrativi e quella del dileggio personale per presunti difetti fisici o magari intellettivi, dileggio e attacchi personali non politici che lui, a differenza della nostra Militante, non ha mai ricevuto dal nostro Movimento.

Il PD pare sempre meno in grado di  amministrare la cosa pubblica, come si vede in Regione e nei Comuni, che sta infatti perdendo uno dopo l’altro a ogni tornata elettorale, ma certamente con esponenti come l’Assessore Nulli Rosso il compito diventa molto più arduo.

Se l’Assessore rimarrà al suo posto significa che Maura Forte e il PD, al di là delle scuse di rito (e ci mancherebbe anche che non le avesse fatte), tollerano questo tipo di atteggiamento  molto più orientato alla dialettica fisica che a quella politica – amministrativa. Che nel PD abbiano finito le carte e gli uomini ne è una prova sia la totale dipendenza del PD in Consiglio Comunale da Sinistra e Voce Libera, che il tentativo, maldestro, di arruolare l’ex candidato Sindaco ed ex capogruppo dei Cinquestelle Brusco. Auspichiamo che questa Sindacatura termini presto per contenere i danni e dare la possibilità a tutti i cittadini di Vercelli di capire come votare alle prossime elezioni.

Paolo Tiramani, Segretario Provinciale della Lega Nord di Vercelli