Sospesi per nove mesi

Valsesia, denunciati per truffa 4 guardaparco

Timbravano regolarmente il cartellino, ma utilizzavano parte dell’orario di lavoro per fare acquisti, incontrare amici o curare il giardino.

Nell'orario di lavoro facevano shopping o organizzavano grigliate in giardino, indagati 4 guardaparco
Nell'orario di lavoro facevano shopping o organizzavano grigliate in giardino, indagati 4 guardaparco (ANSA)

VALSESIA - Quattro guardiaparco in forza a un ente naturalistico dell'Alta Valsesia sono stati sospesi dal servizio e verranno denunciati per truffa. Il gruppetto, di età compresa tra i 55 e i 63 anni, durante le ore lavorative si occupava delle proprie esigenze personali, assentandosi dal servizio. A scoprirlo i Carabinieri della Compagnia di Borgosesia che, coordinati dal pubblico ministero Davide Pretti, della Procura di Vercelli, hanno avviato un'indagine durata sei mesi.

SOSPESI PER NOVE MESI - Durante tutto questo tempo, i quattro «furbetti del cartellino» sono stati tenuti sotto stretta osservazione, pedinati e ripresi con videocamere. Alla fine il quadro emerso è stato sconcertante. Durante i turno di lavoro, che certificavano regolarmente, si occupavano del proprio giardino, effettuavano commissioni o aiutavano i familiari in attività private. Ma non solo. Spesso trascorrevano ore al bar o al ristorante. Ora sono stati sospesi dal lavoro per nove mesi e il loro supervisore, una donna di 40 anni, indagata per omesso controllo.